#tenyearschallange tu hai accettato la sfida?

L’hashtag #tenyearschallenge sta riscuotendo molto successo tra gli utenti, che ben volentieri si prestano al gioco e pubblicano sui social le proprie immagini, ma è solo un gioco o c’è dell’altro?

Da alcuni giorni Facebook e Instagram è scoppiata una nuova moda, la Ten Years Challenge, che consiste nel pubblicare una propria foto di dieci anni fa comparandola con un’immagine di adesso.

Gli esperti di sicurezza informatica dicono che potrebbe non essere un gioco innocente, ma un efficacissimo trucco per raccogliere dati sul riconoscimento facciale e su come, negli anni, i nostri volti cambino.  Dal portavoce di Facebook arriva però subito la precisazione sull’#tenyearschallenge “Si tratta di un meme creato dagli utenti e che è diventato virale in modo spontaneo. Non abbiamo iniziato noi questo trend, in cui vengono utilizzate foto già esistenti sulla piattaforma, e non guadagniamo nulla da questo meme. Per inciso, gli utenti di Facebook possono, in qualsiasi momento, scegliere se attivare o disattivare il riconoscimento facciale”.

Chi si occupa di riconoscimento facciale lavora per sviluppare sistemi che verranno impiegati nei device di prossima generazione, già oggi le applicazioni sono moltissime: funzioni dei nostri telefoni, permetterci di sbloccare gli smartphone in sicurezza, intelligenze artificiali applicate alle fotocamere, etc… e  la Ten Years Challenge potrebbe anche essere un modo per ottenere un’enorme quantità di dati che serve poi a migliorare i metodi di riconoscimento facciale, vista la pubblicazione di un’incredibile mole di foto personali. Sicuramente il lavoro degli sviluppatori che si occupano di “facial aging”, “age progression” e “age recognition” sarà molto agevolato!

E tu hai accolto la sfida??

Noi si, eccoci come eravamo 10 anni fa e come siamo adesso:

 

Comments are closed.

Scroll to Top